Cosa abbiamo fatto | Gennaio24

20 anni di ASCS!

Il 30 gennaio ASCS ha compiuto 20 anni. 20 anni di impegno, accoglienza e incontro quotidiano nella nostra missione di supporto ai migranti e alle comunità locali. Grazie anche al vostro sostegno, abbiamo raggiunto traguardi importanti ma il viaggio è solo all’inizio: continuiamo a camminare insieme!

Il nostro 2024 inizia ai confini: a inizio anno, siamo stati a Oulx per offrire servizio ai transitanti al rifugio Fraternità Massi, al confine con la Francia. Uno dei weekend di formazione e servizio che fa parte delle proposte di ConFine 2024. Il prossimo appuntamento a Como dove continua il lavoro con il gruppo giovanile del luogo per pianificare il confine Como-Chiasso. Seguiteci per altri aggiornamenti sui campi!

Ma cosa succede dopo i campi? Queste esperienze vogliono essere utili per attivarsi nel proprio contesto territoriale. Per questo motivo, a Cuneo, stiamo lavorando alla costruzione di un percorso di incontri di formazione per giovani con Caritas Cuneo, Saluzzo, Fossano. Le tematiche affrontate riguarderanno le precedenti esperienze dei campi estivi a Cuneo, al fine di continuare ad approfondire le tematiche della mobilità umana. Anche a Torino, i giovani che negli ultimi anni hanno partecipato alle proposte di ASCS si sono incontrati per la prima volta nella sede della Pastorale Migranti Torino: è stata un serata per conoscerci e scambiarci idee per cominciare a costruire nuovi scenari anche in questa città.

Di formazione civica si è parlato anche a Chieri nell’ambito del progetto “Svolta” nel quale ASCS collabora con Libera Chieri, Fondazione san Fedele – rivista Aggiornamenti sociali, cooperativa Exeat, Arcidiocesi di Torino – Pastorale Sociale e del Lavoro. Saranno cinque giornate dedicate a temi cruciali come la mobilità umana, coinvolgendo giovani del chierese.

In collaborazione con il gruppo Balcanicamente, abbiamo tenuto un incontro informativo sulla Rotta Balcanica coinvolgendo quattro classi delle scuole di Mezzolombardo. Sono stati momenti di confronto sulle tematiche legate alle migrazioni. Allo stesso modo, presso gli istituti Pacioli-Berenini a Fidenza, così come a Trento, sono stati realizzati i laboratori di “Pick Your Size” e “The Game“.

Continua il viaggio della mostra fotografica Umanità Ininterrotta che arriva a Monza, presso la parrocchia Regina Pacis con eventi di inaugurazione e chiusura dedicati a The Game.

Nell’ambito del progetto Remix, il percorso laboratoriale ed esperienziale che è rivolto a giovani con background migratorio e ai loro genitori, continuano gli incontri e gli appuntamenti. Per rimanere aggiornato/a, vai al sito: ascs.it/remix24

Intanto a Roma, l’ASCS sta contribuendo alla stesura della Scheda tecnica – Deliberazione per l’approvazione di programmi per l’autonomia di giovani neomaggiorenni in carico ai servizi di Roma Capitale in capo all’Assessorato delle Politiche Sociali. Il lavoro, giunto ormai quasi al termine, ha richiesto diversi mesi e ha visto la collaborazione di alcuni enti del terzo settore che si occupano di MSNA e neo maggiorenni. E’ stato un buon lavoro di confronto, sono stati accolti i contributi apportati da tutte le realtà presenti e ragionato sul superamento di alcuni ostacoli che impediscono o rendono complesso il raggiungimento dell’autonomia per i più giovani.

Continua anche il lavoro delle Rete Accoglienza Integrata sui temi dell’abitare e del lavoro. Gli incontri in plenaria sono sempre ricchi di nuovi spunti e nuove proposte e vedono la partecipazione ormai stabile di più di 20 realtà che sul territorio romano e in provincia si occupano di accoglienza, nel senso più ampio possibile, di persone con background migratorio. E’ un momento cruciale per alcune decisioni e proposte per la costruzione del Piano Strategico per il diritto all’abitare 2023/2026 di Roma Capitale e noi, durante un incontro presso l’Assessorato al Patrimonio e Politiche abitative, abbiamo esplicitato la nostra volontà di farci portavoce delle istanze delle persone che accompagniamo quotidianamente. Crediamo fortemente che costruire delle proposte che tengano conto delle diverse esigenze, sia necessario per la buona riuscita delle stesse!

A fine mese, si è tenuto l’incontro coi volontari e le volontarie attive nei corsi a Casa Scalabrini 634. Confronto, crescita e generatività sono state le parole chiave per iniziare un nuovo anno all’insegna del lavoro di gruppo. Abbiamo parlato di formazione e dei punti di forza e delle possibilità di miglioramento dei singoli percorsi al fianco delle persone migranti.

Pochi giorni dopo, all’Open Day per le iscrizioni per il quadrimestre 2024, abbiamo conosciuto tanti studenti e studentesse pronte ad iniziare il loro percorso di crescita. Anche a Milano si ritorna in classe con i corsi di italiano, inglese, doposcuola e anche un laboratorio per un aiuto a compilare il curriculum.

Nel mese di gennaio a Milano abbiamo iniziato uno scambio con i nove municipi della città, con gli assessorati alle pari opportunità degli stessi e con i centri Milano Donna per fare conoscere alla cittadinanza i progetti Wasi e Remix e costruire una rete sempre più solida con le istituzioni.

E nel Mondo? L’area del volontariato internazionale ha visto il 18 gennaio la partenza di due nostre volontarie: Giulia Gamba per il Sudafrica e Giovanna Girardi per il Cile. A metà gennaio sono uscite le date del nuovo corso di formazione per volontari ASCS che partirà ai primi di marzo ed il 27 gennaio abbiamo svolto un incontro con i volontari rientrati dalle missioni nello scorso anno.

Le attività descritte sono state rese possibili anche grazie al supporto di tanti donatori, fondazioni, missioni scalabriniane, aziende e partner che hanno sostenuto i nostri progetti.

Continua a sostenerci anche nel periodo di Pasqua con l’uovo di cioccolato “Più Ponti Meno Muri” di ASCS. Con una donazione di 12 euro, sosterrai concretamente i nostri progetti di Accoglienza Integrale, Animazione Interculturale e Cooperazione allo Sviluppo. Ordina il tuo uovo da 250gr al latte o fondente e ritiralo presso le nostre sedi a Chieri, Milano o Roma, o partecipa ai nostri banchetti nelle Parrocchie e realtà che ci sostengono.

Per restare aggiornati sulle attività di ASCS in Italia e nel mondo, potete continuare a seguirci su ascs.it e magari sostenere i nostri progetti con una donazione. Perché solo lavorando insieme possiamo continuare a costruire un mondo dove la diversità sia vista davvero come una ricchezza e non come un ostacolo!

Se anche tu vuoi supportare i nostri progetti al fianco di migranti, rifugiati e comunità locali, sostienici con una donazione.

Il tuo aiuto farà la differenza!

LEGGI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI

2024-02-22T18:02:41+01:00
Go to Top