Pennellate di vita

Ciao, sono Elena e sono tornata a dicembre dal Guatemala dove ho vissuto un periodo in Casa del Migrante Scalabrini a Ciudad de Guatemala.

Sono partita per collaborare con i missionari che si trovavano lì aiutando nell’accoglienza dei migranti, delle persone deportate e nello sviluppare l’area pedagogica vista la quantità crescente di bambini migranti che passavano per la casa. Sono partita con la voglia di incontrare, conoscere, ascoltare e mettermi a disposizione ed effettivamente si è rivelato un tempo così: ho incontrato e ascoltato migliaia di persone e di storie, mi sono immersa in una cultura che ha aperto orizzonti nuovi, ho vissuto con persone che mi hanno insegnato modi diversi di guardare il mondo, ho nutrito il mio cuore di colori canti abbracci e parole che non conoscevo… sono tornata diversa e grata!

Una sera, all’inizio di una attività sulle emozioni ed i colori un ragazzino migrante condivideva il grigio ed il vuoto che sentiva intorno a sé…al termine del lavoro ci raccontava che grazie al tempo insieme il grigio si era colorato di verde (tranquillità) e giallo (gioia).

Auguro perciò anche ad ASCS di continuare ad essere luogo di incontro, di ascolto di scambio e di poter, attraverso le attività ed esperienze che propone, continuare a lasciarsi dipingere e dare pennellate sempre nuove dal e al mondo che ci circonda!

Grazie al supporto dei nostri operatori, volontari e donatori in questi 20 anni abbiamo costruito molto. Anche tu puoi fare la differenza.

2024-06-24T14:01:03+02:0024 Giugno 2024|
Go to Top